You are currently browsing the tag archive for the ‘Progetto Grafico’ tag.

Pg-solo-nome-azzurro

By devoting an issue to “Publishing,” which has always been a central theme for people dealing with communication design, Progetto grafico has decided to start by redefining and expanding upon the term, going beyond its primarily editorial connotations to explore its significance as “making public; disclosing; popularizing.”
The latter seems to be a core issue for both those who design/produce editorial material (professionally or otherwise) as well as those who use it.

The current scene includes a hybrid between print and digital publishing, aided by the emergence and spread of many types of tools that facilitate the publishing process, making it more accessible and sometimes even automatic and involuntary: in this light, any online activity can be considered a form of publication.
If anyone can act as publisher, it becomes essential to take into account two other crucial aspects of the process: on the one hand, the distribution and use by an audience; and, on the other, the continually evolving tools that make it all possible.

Choosing what to make public and what to protect from unintentional publication become part of the publishing business. Even the very idea of copyright is put to the test, and is often overridden by other forms of sharing and reworking.
The people involved in the process (authors, editors, designers/producers, readers) no longer have clearly defined roles: in theory, anyone can be a publisher, and can find readers anywhere. But in practice, one has to wonder how much such public information is actually accessible, and reconsider publishing practices within the broader picture of such information’s accessibility.

A few of the issues we would like to explore

  • Might there be forms of publication that can exist without an author, a client, or even a readership/audience?
  • What is a publisher’s “responsibility”?
  • Can not publishing be an (editorial) choice in and of itself?
  • What is the relationship between publishing and technology?
  • How can a publication reach its audience?

For this issue of Progetto grafico we welcome contributions (essays, research, design analyses . . .) in which the theme of publishing crops up in one of the ways touched upon above. We are interested in perspectives from all different disciplines, as long as they have some relevance to the realm of visual communication and its cultural implications.
• release: Autumn 2015
• submission deadline: 15 January 2015
send your submissions to: redazione_progettografico@aiap.it
Progetto grafico is the international graphic design magazine published by Aiap

editors
Riccardo Falcinelli, Silvia Sfligiotti
editorial board
Serena Brovelli, Maria Rosaria Digregorio, Luigi Farrauto, Davide Fornari, Claude Marzotto, Carlo Vinti, Stefano Vittori

Last July, after one year of absence from the editorial scene, Progetto grafico, Aiap‘s magazine and the only Italian graphic design periodical, reappeared with a new issue, PG 21. If it took me a while to post about it here, the reason is easy to explain: since January 2012, I’m PG’s new co-editor (together with Riccardo Falcinelli), and the time I used to spend updating Oinoi (and much more) was eaten up by this new challenge.

Leggi il seguito di questo post »

Progetto grafico 20
Da una decina di giorni è uscito il n. 20 di Progetto grafico. Si tratta di un numero particolarmente significativo, per due motivi.
Il primo, e il più evidente, è la ricchezza e la validità dei contenuti, in particolare quelli raccolti intorno a tre nuclei tematici: il rapporto tra matematica e progettazione, il progetto dei libri didattici, e la trasformazione delle riviste nell’epoca digitale. Tutto questo è il  risultato del lavoro di un gruppo di giovani redattori, Serena Brovelli, Maria Rosaria Digregorio, Luigi Farrauto, Carlotta Latessa e Luciano Perondi, che il direttore Alberto Lecaldano ha chiamato a prendersi cura di buona parte di questo numero.
Leggi il seguito di questo post »

Progetto grafico 18

Il numero 18 di Progetto grafico sta arrivando in questi giorni agli abbonati. In questo numero l’apertura, sul tema “Grafica e politica: indizi” è a cura di Giovanni Lussu. Le 32 pagine raccolgono “frammenti, spunti e divagazioni” che affrontano l’argomento evitandone i risvolti più scontati.

Leggi il seguito di questo post »

Fra pochi giorni si aprirà a Bologna Design Per 2010, la seconda settimana della grafica organizzata da Aiap. Anche quest’anno la redazione di Progetto grafico è stata chiamata a partecipare con un incontro/conversazione.

Leggi il seguito di questo post »

Progetto grafico 17 - copertina

Lo scorso 9 ottobre, a Napoli, l’incontro “L’utente fantasma”, a cura di Progetto grafico, ha dato il via a una riflessione che si è trasformata ora in un’intera sezione del numero 17 di Pg, con testi di Antonio Perri, Luciano Perondi, Luigi Farrauto, Carlotta Latessa, Max Gaeta, Alberto Lecaldano e miei.

Leggi il seguito di questo post »

lust_zee

Un aggiornamento alla sezione testi: ho aggiunto un articolo scritto qualche tempo fa in occasione dei dieci anni di attività di LUST, dopo una visita al loro studio a L’Aia e la conferenza di Dimitri Nieuwenhuizen alla SPD. Quella che vedete sopra è un’immagine tratta dal loro progetto per Hoek van Holland. Il testo lo trovate qui.

Non proprio puntuale, ma ancora più ricco di contenuti del solito, è finalmente uscito il nuovo numero (doppio) di Progetto Grafico. Due sezioni si annunciano particolarmente invitanti: quella di apertura sulla cartografia (a cura di Luciano Perondi, Alice Polenghi e Daniele Turchi) e quella a lungo attesa su Germano Facetti, curata da Mario Piazza, e ricca di contributi e ricordi anche personali. Leggi il seguito di questo post »

Book Design Space

Durante l’anno di Torino World Design Capital, anche il Salone del Libro si converte al design, con il Book Design Space, un angolo dedicato a incontri, workshop e mostre sul progetto del libro. Il programma, organizzato da Corraini, prevede ospiti di rilievo, come Steven Heller, Ian Noble, Steven Guarnaccia: lo potete scaricare in pdf dal sito Aiap. Progetto Grafico sarà presente venerdì 9 alle 19.30, per celebrare la pagina n.2000 e per raccontare il libro e altri temi paralleli, visti con lo sguardo della nostra rivista. Sarò lì con Alberto Lecaldano e Luciano Perondi.

È uscito (finalmente) il numero 11 di Progetto Grafico, la rivista edita dall’Aiap. Il pezzo forte è l’ampia sezione, curata da Alberto Lecaldano, dedicata ai samizdat, i libri prodotti con macchina da scrivere e carta carbone che hanno consentito la circolazione clandestina dei testi censurati in Unione Sovietica. Restando nella stessa area geografica, Andrea Novali e Luciano Perondi di Exp indagano il type design russo contemporaneo, presentando gli autori più interessanti e una selezione di progetti. Questo e molto altro: la rivista ha come al solito 192 pagine molto dense, potete saperne un po’ di più qui. Il mio contributo sono due articoli su Karel Martens (qui trovate il testo) e il suo Werkplaats Typografie.

now listening to

st. vincent, strange mercy
Read the Printed Word!

Oinoi >> Flickr

Atelier dell'errore

Atelier dell'errore

Altre foto

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 23 follower

Archivi

license

Licenza Creative Commons
the content of this website is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: